Recensione Ichi The Killer

Come un fulmine a ciel sereno riprendo il blog.Ma non avendo niente da scrivere azzardo delle recensioni.

Recensioni di manga.

Ichi The Killer

“Ichi The Killer” è pulp.
E’ un manga pulp come ve ne sono pochi.
Un concentrato di efferatezze, di situazioni macabre, di crimini e di vendette.
Un’opera che colpisce dritto dritto allo stomaco del lettore, che lo disgusta, lo nausea. Un’opera che gli propone vicende dai contenuti forti, come forte è il disegno, come forte è la psicologia dei personaggi, come forte è l’incipit iniziale.

La storia è semplice: si perdono le tracce del boss del clan Anjo: è vivo o morto? E se è morto, chi l’ha ucciso? Perché?
E’ questa la miccia che farà scoppiare la bomba, una bomba carica di morte, di torture, di cacce all’uomo, di flash back. Ogni pagina sfogliata rende i protagonisti più umani, ogni vignetta è necessaria, ogni inquadratura è il risultato d’uno studio approfondito della psicologia dei protagonisti: Hideo Yamamoto vuole rappresentare un mondo veritiero, un “Kabukichou” (quartiere a luci rosse in cui sono ambientate le vicende) reale, non fasullo. Le pagine del manga diventano così fotografie, fotografie di luoghi e di gente… di gente complicata; di gente che soffre, che conosce la paura, la parola “morte”; di gente particolare, stramba se vogliamo, ma non abbandonata a sé stessa nel corso della storia, ma seguita fino alla fine. Se devo essere sincero è questo che m’ha affascinato di più in tutta la lettura: i protagonisti, nella loro “pazzia” sono estremamente coerenti: il timoroso piange, il sadico ammazza, il saggio medita, e così via. Non leggerete le gesta di superuomini né di antagonisti spietati.

Parliamo dei protagonisti principali: Ichi e Kakihara.
Chi è Ichi? E’ un ragazzo instabile psicologicamente, un ragazzo debole, timoroso, dalla grande sensibilità, una “vittima”… fatelo piangere e vi ridurrà in pezzettini.
Chi è Kakihara? E’ un sadico, un masochista, sempre sull’orlo del dolore estremo, sempre alla ricerca di qualcuno che lo possa accontentare sotto questo punto di vista.
La trama richiede necessariamente, come avrete letto, d’una preda e di un predatore: ma… chi è la preda e chi il predatore? Chi insegue chi?
Davanti agli occhi del lettore si svolgerà uno dei più grandi inseguimenti mai disegnati nella storia del fumetto orientale. Yamamoto li lega dallostesso feeling che lega il topolino Jerry al gatto Tom. 
Solo verso il finale, esplosivo, inatteso, secco e grandioso, si capirà realmente chi fosse l’antagonista e chi il protagonista.

Il character design è perfetto. Graficamente Ichi è l’unico personaggio d’una certa bellezza ed infantilità esteriore, per il resto tra yakuza e prostitute si presenta come un’opera certamente non per ragazzini: le cicatrici, le bruciature di sigarette, i denti spaccati, i tagli deformano i visi e i corpi, non li rendono più graziosi.
Ma non stiamo parlando di puro splatter, termine che indica sangue e carne viva senza un suo perché, qua ogni azione violenta ha uno scopo… a volte più, a volte meno chiaro.
Hideo Yamamoto non è partito con l’idea di raffigurare dolore, sofferenza e brutalità senza senso, ma di presentare una società che non può farne a meno.

L’epilogo mozzafiato e poetico del manga, riassume tutta la bravura e la grandezza narrativa di questo autore… imperdibile.
Consigliato a chiunque ritenga di avere abbastanza coraggio per leggerlo.

Voto: 9/10

Link dove poterlo scaricare: http://www.italymanga.com/mtp/koroshiya_1.html.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in fumetti. Contrassegna il permalink.

4 risposte a Recensione Ichi The Killer

  1. Josef ha detto:

    Mmmm…. da quanti volumi è composto? E’ pubblicato in italia o trovi solo le scan!??!Vabbè… vedo su google.

  2. Scaglia ha detto:

    Si trovano solo le scan, ahimè… E’ un titolo troppo violento per essere pubblicato dagli editori senza palle italiani.In tutto sono 10 volumi, ma al computer si leggono bene e velocemente.Grazie del commento, Josef, ho tante altre recensioni da pubblicare se t’interessano.

  3. Josef ha detto:

    Certo che m’interessano. Poi di questo autore sto seguendo homunculus che è molto particolare.

  4. Scaglia ha detto:

    ERA LA PROSSIMA RECE CHE VOLEVO FARE!Homunculus è un grandissimo manga, forse uno dei migliori di questo periodo; tieniti pronto che ad inizio 2010 uscirà il 10° volume 😉 [Hideo aveva preso un momento di riflessione durato 3 mesi (se ricordo bene)]

Scrivi pure qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...