Memorie di Todd Hoover – 09 Novembre

Diario di Todd Hoover, 09 Novembre, 09:45

Inizio registrazione:
Il professore Ryan Roy, direttore dell’Istituto di Comunicazione Mediatica Merville, mi mostra una porta antipanico con pannelli oscurati alla fine di un corridoio.
«È quella l’aula» dice con tono eccitato.
«Quanti sono?»
«Attorno l’ottantina.»
Al solo udire la risposta mi sale una frenetica agitazione. Non sono preparato per una lezione di comunicazione mediatica di fronte a ottanta ragazzi annoiati. Non sono preparato e non so nemmeno cosa significhi “comunicazione mediatica”.
«Dovrò parlare del mio lavoro?»
«Sì, del suo lavoro e del suo rapporto con i Simulanti, naturalmente.»
«Cioè?» lo guardo intontito.
«Insomma, di cosa significa passare la vita in contatto con un’invenzione così radicale nel mondo dell’intrattenimento.»
«O pubblicitario» concludo.
«O pubblicitario, certo.»
«Va bene…»
Cerco vanamente di guardare dentro l’aula, non riesco a farmi un’idea di ciò che sarà entrare e affrontare tre ore di lezione.
Dopo l’altro giorno vorrei solo chiudermi in una stanza e scomparire. Nelle ultime 30 ore ho fatto una serie di cazzate da potermene pentire per tutta la vita. Questi ragazzi saranno gli ultimi a vedermi in faccia, inizierò una vita da eremita: priva di distrazioni carnali e litigi di coppia.
Mi scappa una risatina.
Sono all’altezza di questo Istituto? Probabilmente no.
Una gran rottura.
«Ci saranno delle ragazze?»
«Come, scusi?»
«Niente, niente.»
Ryan Roy è quello che si potrebbe definire un perfetto uomo qualunque vicino alla sessantina: naso pendente all’ingiù, folte sopracciglia, una voce squittente ed entusiasta, un piccolo neo sulla tempia sinistra e capelli arruffati, grigi, pochi ma nel posto giusto. Non fanno soffrire la loro mancanza.
«L’aula è dotata di comunicatori a onde?»
«Sì, per le ricerche interattive.»
«O per perderli durante la lezione?»
«Ahahah. I miei alunni la stupiranno, vedrà» mi dà una pacca priva di forza sulle spalle.
Sorrido.
«Non vedo l’ora di essere stupito.»
Fine registrazione.

Studenti Connessi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Fantascienza, Todd Hoover e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Memorie di Todd Hoover – 09 Novembre

  1. Rocco R. ha detto:

    Fare lezione, o dare una lezione, la prima volta è senza dubbio una esperienza traumatica.

Scrivi pure qui

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...